L’antico successo delle spezie

Per tutti coloro che non possono mangiare “salato”, le spezie sono una valida alternativa per insaporire i piatti, ma non solo: vengono anche usate per arricchire i dolci (famosa l’azzeccatissima combinazione mele-cannella nella torta di mele) e per aromatizzare il caffè (cardamomo). La loro origine è molto lontana nel tempo. Posso dirvi anche che alcune di queste … Leggi il seguito

alt: Il pane francese più buono ( Lionel Poilane)

Il pane francese più buono ( Lionel Poilane)

Ciao a tutti, dopo qualche giorno di pausa sono tornata, ahimè. Il pane francese Poilane è un case study molto interessante che ho avuto il piacere di studiare nel mio corso di comunicazione gastronomica. Nel 1932 a Parigi, in Rue du Cherche-Midi, Pierre Poilane, rinomato panettiere, decide di aprire la sua panetteria. All’età di 14 anni, il … Leggi il seguito

alt: La cucina delle nonne è la più buona

La cucina delle nonne è la più buona

I grandi chef delle piccole case sono loro: le nonne. Non si sa come, né perché ma loro sono i guru della cucina. Non c’è storia: nessuno può competere. Senza nulla togliere ai grandi maestri della ristorazione, i piatti preferiti sono sempre quelli preparati dalle nonne. La loro è anche la cucina del risparmio, fatta di … Leggi il seguito

alt: Bucatini o spaghetti all'amatriciana?

Bucatini o spaghetti all’amatriciana?

Mi sembra giusto in questi giorni, rendere omaggio ad almeno una delle città colpite dal terremoto, Amatrice. Ma prima di cominciare, vi segnalo il sito  https://www.forexinfo.it/Terremoto-come-aiutare-amatrice-numeri-utili-donazioni-iban   dove potrete ottenere informazioni utili per aiutare con un piccolo gesto i nostri fratelli. Un piatto italiano molto apprezzato e conosciuto in tutto il mondo è proprio l’amatriciana. Nei ristoranti spesso … Leggi il seguito

alt: Da Zio Paolo io non ci torno (recensione)

Da Zio Paolo io non ci torno (recensione)

Ciao bella gente golosa, oggi vi parlerò della trattoria pizzeria <<Zio Paolo>> che si trova nella mia città, Aprilia (a 40 km da Roma). Come ho imparato nel mio corso di comunicazione gastronomica tenuto dal professor Alex Revelli Sorini e sua moglie, la professoressa Susanna Cutini, c’è uno standard qualitativo minimo di ogni prodotto, sia nella … Leggi il seguito

alt: Veggy days: simpatica rivelazione (recensione)

Veggy days: simpatica rivelazione (recensione)

Cercando nel web qualche posticino dove mangiare vegetariano vicino casa, io e il mio compagno ci siamo imbattuti nel Veggy Days e abbiamo deciso di dargli un’opportunità. In realtà si tratta di un ristorante vegano situato a Latina, in via Don Luigi Sturzo 31, ma essendo un franchising lo si può trovare anche in altre città italiane tra cui Firenze, … Leggi il seguito

alt: Cos'è la tapioca, come si usa e da dove viene

Cos’è la tapioca, come si usa e da dove viene

Cos’è la tapioca? Io ne ho scoperto l’esistenza poco tempo fa, casualmente, guardando una puntata di MasterChef dove veniva utilizzata da uno dei concorrenti durante la preparazione di una ricetta. La tapioca deriva da una fecola ricavata dai tuberi di una pianta tropicale, la manioca amara (Manihot Esculenta), chiamata anche cassava o yuca, da non … Leggi il seguito

alt: Il cibo speciale delle feste: Ferragosto

Il cibo speciale delle feste: Ferragosto

Di solito, in occasione delle grandi feste, si preparano cibi assenti sulla nostra tavola durante l’anno o si opta per il ristorante, proprio in onore di occasioni speciali. Le feste esistono fin dall’inizio dei tempi e il termine indica la gioia pubblica, dal latino festum e dall’espressione dies festus, che interrompe la sequenza delle normali … Leggi il seguito

alt: La storia delle amate patatine (crisps o chips)

La storia delle amate patatine fritte (crisps o chips)

Lo ammetto: sono una consumatrice compulsiva di patatine, come la pizza, le mangerei a tutte le ore. Ma devo riconoscere anche che sono il classico cibo spazzatura, quindi è meglio limitarne il consumo. Le patatine costituiscono infatti uno degli snack più popolari e diffusi nel mondo. Sono insomma un prodotto assolutamente “democratico”: dai giovani agli … Leggi il seguito

alt: Come sostituire lo zucchero

Come sostituire lo zucchero: stevia, agave, malto, isomalto, sciroppo d’acero, fruttosio, miele

Il nome zucchero proviene dall’arabo “sukkar”, originato dal sanscrito “carkara” significante grani di sabbia, cioè la forma della materia grezza. Potete leggere la storia completa su www.saperesapori.it. Ma veniamo all’argomento di oggi: come sostituirlo? Esiste in commercio una grande varietà di alimenti con caratteristiche simili in grado di svolgere le sue stesse funzioni: Il miele: … Leggi il seguito